Posts Tagged ‘linkedin’

Sezione Off-topic

Dopo un breve periodo di assenza dovuto alla riorganizzazione della nostra struttura abbiamo ripreso l’aggiornamento del sito internet cercando di allargare il numero degli argomenti trattati ed inserendo anche la sezione off-topic  nella quale cercheremo di raggruppare una serie di tematiche e di iniziative che non sono propriamente connesse alla nostra professione ma che ci interessano comunque.

L’aggiornamento di questa sezione non potrà essere continuo per cui si suggerisce di verificare sempre la data di inserimento della notizia.

Iter autorizzativo DPR 151/11

E’ stato pubblicata questa pagina contenente un approfondimento dell’iter autorizzativo previsto dal DPR 151/11 per le attività soggette a prevenzione incendi. Le novità introdotte comportano una notevole differenza nei compiti e nelle responsabilità assegnate al datore di lavoro ed ai tecnici coinvolti nel processo di progettazione e verifica dei presidi di prevenzione incendi.

Depositi carburanti

 

I depositi di carburante per autotrazione (comunemente chiamate cisterne) sono una delle attività che con il nuovo regolamento di prevenzione incendi ha subito le maggiori variazioni rispetto alla normativa precedente.

Il nuovo regolamento ha infatti esteso di fatto a tutte le cisterne, anche a quelle sotto ai 500 l o 1/2 m^3, tutta una serie di pratiche riservata ai depositi di dimensioni più elevate. La situazione risulta ancora più complicata per tutti quei casi in cui la cisterna risulta inserita all’interno di ditte iscritti agli elenchi degli autotrasportatori. In questo caso infatti il distributore mobile è di fatto equiparato ad un distributore vero e proprio con tutte le relative prescrizioni.

Maggiori dettagli ed approfondimenti sono disponibili a questa pagina

Nuovo Conto Termico

 

Nella giornata di ieri è stato presentato il decreto relative agli incentivi previsti per il “conto termico”. La proposta completa è molto articolata ed ancora in fase di approvazione da parte del parlamento. La norma si pone come alternativa alle detrazioni fiscali del 55 % ricalcandone quindi le tipologie di intervento finanziabile.

Il meccanismo, salvo stravolgimenti, introduce  un finanziamento diretto delle opere fino ad un massimo del 40% delle spese sostenute con tetti differenziati per tipo di intervento e potenza dell’impianto e con durata variabile da 2 a 5 anni. L’altra novità molto interessante di questo sistema di incentivazione e che, oltre alle persone fisiche, ai condomini ed alle imprese, potranno accedere agli incentivi anche le pubbliche amministrazioni sia per realizzare impianti termici da fonti rinnovabili che per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici.

L’introduzione di uno strumento di questo tipo, finanziato per circa 200 mln di € il primo anno per le pubbliche amministrazioni, apre notevoli possibilità di intervento per migliorare le prestazioni energetiche dell’immenso patrimonio pubblico italiano aumentandone la sostenibilità nel tempo. Il contributo, per quello che riguarda i privati, dovrebbe portare in dotazione circa 700 mln di €. La dotazione totale dovrebbe quindi essere pari a 900 mln di €  e l’ottenimento dell’incentivo dovrebbe essere subordinato in tutti e due i casi all’inoltro della richiesta di finanziamento tramite il portale del GSE con modalità da definire.

 

 

Manifesto per il 55%

E’ stato presentato da FederlegnoArredo, PVC Forum Italia e Uncsaal  il Manifesto per il 55% con il quale si intende sensibilizzare il governo rispetto ad un tema estremamente importante per il settore edilizio.

L’intento del manifesto è quello di riportare l’attenzione su un sistema di incentivi che ha consentito negli ultimi anni di aumentare l’efficienza energetica degli edifici attraverso interventi mirati con l’utilizzo di prodotti e tecniche di recupero allo stato dell’arte.