Posts Tagged ‘55% 2012’

Nuovo Conto Termico

 

Nella giornata di ieri è stato presentato il decreto relative agli incentivi previsti per il “conto termico”. La proposta completa è molto articolata ed ancora in fase di approvazione da parte del parlamento. La norma si pone come alternativa alle detrazioni fiscali del 55 % ricalcandone quindi le tipologie di intervento finanziabile.

Il meccanismo, salvo stravolgimenti, introduce  un finanziamento diretto delle opere fino ad un massimo del 40% delle spese sostenute con tetti differenziati per tipo di intervento e potenza dell’impianto e con durata variabile da 2 a 5 anni. L’altra novità molto interessante di questo sistema di incentivazione e che, oltre alle persone fisiche, ai condomini ed alle imprese, potranno accedere agli incentivi anche le pubbliche amministrazioni sia per realizzare impianti termici da fonti rinnovabili che per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici.

L’introduzione di uno strumento di questo tipo, finanziato per circa 200 mln di € il primo anno per le pubbliche amministrazioni, apre notevoli possibilità di intervento per migliorare le prestazioni energetiche dell’immenso patrimonio pubblico italiano aumentandone la sostenibilità nel tempo. Il contributo, per quello che riguarda i privati, dovrebbe portare in dotazione circa 700 mln di €. La dotazione totale dovrebbe quindi essere pari a 900 mln di €  e l’ottenimento dell’incentivo dovrebbe essere subordinato in tutti e due i casi all’inoltro della richiesta di finanziamento tramite il portale del GSE con modalità da definire.

 

 

Detrazione 55% – On line la guida 2012

 

E’ finalmente on-line la guida in versione 2012 relativa alle modalità di utilizzo delle detrazioni fiscali del 55%.

Lo strumento delle detrazioni fiscali è uno dei più convenienti messi a punto per gli interventi di riqualificazione energetica o ristrutturazione e permette al contribuente di recuperare il 55% di quanto speso attraverso la riduzione dell’IRPEF in 10 rate annuali.

Gli interventi devono essere pagati tramite bonifico segnalato e la pratica deve essere inserita sull’apposito sito portale dell’ENEA. In caso di interventi radicali (sostituzione di coperture, coibentazione a cappotto….) a questi interventi deve seguire la redazione di un certificato energetico che attesti la nuova classe energetica raggiunta dall’immobile. In caso di sostituzione degli infissi tale certificato può essere sostituito dall’attestazione del produttore.

Si possono avere maggiori dettagli per quello che riguarda la tipologia di impianti incentivati consultando la Guida Fiscale relativa all’anno 2012.