Lo standard CasaClima

Gli edifici a marchio CasaClima stanno incontrando un sempre maggiore apprezzamento sul mercato non solo in ragione dei bassi consumi che sanno offrire ma anche e sopratutto della forza della certificazione offerta. Lo standard CasaClima è infatti presente sul mercato dall’ormai lontano 2002 e, attraverso gli sforzi comunicativi dell’agenzia CasaClima, è ormai riconosciuto anche dai non addetti ai lavori.

Il nodo centrale della filosofia KlimaHaus é da sempre la riduzione del consumo di energia dell’edificio che, in contesti quali la provincia di Bolzano, è una delle maggiori preoccupazioni per i proprietari e quindi una delle maggiori voci di investimento nella realizzazione dei nuovi edifici. L’altro aspetto che rende molto appetibile questo standard per il cliente finale è la presenza di un certificatore, pagato si dalla committenza, ma nominato dall’agenzia che verifica la rispondenza dell’opera a quanto progettato durante la realizzazione.

La certificazione CasaClima, a seconda dell’ambito regionale in cui ci si trova ad operare, può andare a sostituire la certificazione nazionale oppure essere necessaria per ottenere delle particolari agevolazioni fiscali o fondi messi a disposizione per l’edilizia privata. In Friuli Venezia Giulia la certificazione CasaClima è solitamente necessaria per accedere a dei fondi a livello provinciale e la struttura convenzionata con l’agenzia CasaClima risulta essere l’APE che si occupa di:

  • formazione dei professionisti e delle aziende;
  • promozione verso i clienti finali;
  • nomina dei certificatori;
  • emissione dei certificati.

La mera certificazione energetica degli edifici è stata affiancata nel tempo anche dalla valutazione della sostenibilità ambientale dell’edificio per ridurne ulteriormente l’impatto.